Si dividono le strade di tatuatori e piercer

La Training Academy è già pronta ad accogliere la nuova normativa

Si dividono le strade di tatuatori e piercer

La Training Academy è già pronta ad accogliere la nuova normativa

Si dividono le strade di tatuatori e piercer

Approvata la Legge Regionale che divide i due percorsi formativi: 800 ore per diventare tatuatore e 300 ore per esercitare la professione di piercer

 

Si dividono le strade di tatuatori e piercer. La Regione Lazio ha infatti approvato la Legge Regionale che stabilisce nuove “Disposizioni relative alle attività di tatuaggio e piercing”, con nuovi obblighi di formazione. In particolare, viene previsto un corso di 800 ore per l’esercizio delle attività di tatuaggio e di 300 ore per piercing con una quota parte consistente di formazione pratica. Definitivamente superata, quindi, la Legge del ’98 con la quale, attraverso un unico corso di formazione di 90 ore si riceveva l’abilitazione alla professione di tatuatore e piercer.

Nei nuovi percorsi formativi, che saranno definiti entro 180 giorni dall’entrata in vigore della Legge, ci sarà una maggiore attenzione sia agli aspetti pratici che a quelli igienico-sanitari e le due professioni saranno regolamentate separatamente. Altra novità risiede nell’aggiornamento annuale obbligatorio che entrambi i professionisti dei due settori dovranno svolgere.

La circolare esplicativa della Regione Lazio chiarisce che restano validi gli attestati emessi fino ad ora e che, quindi, coloro che hanno già frequentato positivamente il corso di 90 ore sono esonerati dalla frequenza del nuovo corso, fermi restando gli obblighi di aggiornamento periodico che saranno disciplinati con nuova Deliberazione. Ugualmente esonerati dal corso sono tutti colori che hanno esercitato attività di tatuaggio e piercing continuativamente per almeno cinque anni alla data di entrata in vigore della legge.

 

“Accogliamo positivamente la nuova normativa – dichiara l’Amministratore della Training Academy Armando Cucciniello. Crediamo nella formazione e, pertanto, ogni modifica che punti a migliorare la formazione professionale è per noi una nota positiva. Siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida e i nostri collaboratori, in costante contatto con il mondo del lavoro e con le associazioni di categoria, stanno già studiando la normativa per mettere a punto un’offerta di qualità”.

Non resta che attendere quindi la Delibera attuativa. La Training è già pronta!