TRASFORMARE UNA CICATRICE IN UN SUPER TATUAGGIO

Testata-cicatrice-Tatuaggio TRASFORMARE UNA CICATRICE IN UN SUPER TATUAGGIO - Trainining Academy  {description

TRASFORMARE UNA CICATRICE IN UN SUPER TATUAGGIO

tatuaggi parlano di noi, raccontano la nostra storia. A differenza di quanto si possa pensare, l’uomo ha sempre avuto bisogno di tracciare sul proprio corpo momenti o avvenimenti che hanno cambiato la sua vita: la nascita di un figlio, una promessa fatta a se stessi, un traguardo importante raggiunto.

Sono i testimoni della nostra vita che abbiamo deciso di portare sempre con noi. Ma i tatuaggi a volte possono anche aiutarci a superare dei traumi, ad esempio, coprire una cicatrice dovuta a incidenti o a interventi chirurgici.

Tatuaggi su cicatrici

Rispetto al procedimento standard, fare un tatuaggio per coprire una cicatrice è molto più complesso, perché nelle cicatrici è presente della pelle alterata che non risponde alla dermopigmentazione, come invece fa il tessuto sano.

La cicatrice è, infatti, un tessuto fibroso che si forma per riparare una lesione, ed è dovuta alla proliferazione del derma e dell’epidermide.

Nel processo di cicatrizzazione si possono presentare alterazioni: per eccesso (cicatrice ipertrofica) o per difetto (cicatrice atrofica). Nella cicatrice ipertrofica, il tessuto si forma in grande quantità rimanendo poi sempre rilevato e dolente; mentre nella cicatrice atrofica, il tessuto che si forma è insufficiente e le ferite apparentemente rimarginate talvolta si riaprono.

Va da sé che tatuaggi su cicatrici non sono semplici tatuaggi, ma devono essere eseguiti con logiche specifiche e attrezzature idonee che consentono di non traumatizzare eccessivamente il tessuto sclerotizzato.

Per realizzare dei tatuaggi sulle cicatrici è, inoltre, fondamentale l’abilità del tatuatore anche e soprattutto nella scelta delle forme e delle rifiniture del disegno: questo perché la cicatrice dovrà diventare parte del tatuaggio stesso, e il difetto della pelle dovrà quasi essere invisibile.

Tatuaggi: come coprire una cicatrice

Naturalmente, anche in questo caso, è utile ricordare che un tatuaggio è una decorazione della pelle a carattere permanente. Quindi prima di fare questo passo, sii sicuro che è davvero quello che vuoi fare. Coprire una cicatrice con un tatuaggio è solo uno dei modi, non l’unico, che offre la medicina odierna.

Ecco, infine, 5 piccoli consigli per avere le idee ancora più chiare.

  1. Per fare qualsiasi tatuaggio, devi aspettare che il processo di cicatrizzazione sia finito. Di solito dura tra gli 8 e i 12 mesi.
  2. Rivolgiti solo a tatuatori con un titolo riconosciuto dalla Regione e, se lo ritieni opportunoanche a un dermatologo.
  3. Ricordati che il tatuaggio non copre la cicatrice: la cicatrice diventa parte del disegno. Il risultato finale sarà quello di renderla “quasi” invisibile. Inoltre i colori ti daranno la possibilità di nascondere meglio il difetto. Per questo diventa fondamentale il disegno che sceglierai. Fatti consigliare dal tatuatore.
  4. La pelle può trattenere l’inchiostro in modo diverso nella zona della cicatrice e le linee possono risultare meno definite. Pertanto potrebbe essere necessaria una seconda applicazione del colore.
  5. Evita di scegliere scritte, tribali e disegni celtici poiché generalmente sono meno efficaci per la completa copertura della cicatrice. Questi tatuaggi includono parti vuote, dove la cicatrice potrebbe rimanere visibile.

Scopri Come diventare un tatuatore riconosciuto dalla Regione Lazio.

CORSI PER TE

Image
Tatuatori